+39 0925 940217 info@itervitis.eu

Toscana.Wine Architecture” (progetto sostenuto da Ci.Vin, Regione Toscana e Federazione alle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana) è un circuito di 25 cantine d’autore e di design, contemporanee per le loro strutture e per lo spirito culturale che le anima: da Rocca di Frassinello a Gavorrano (GR) di Renzo Piano a Le Mortelle a Castiglione della Pescaia (GR) di Studio Idea di Firenze, da Petra a Suvereto (LI) di Mario Botta a Fattoria delle Ripalte a Capoliveri (LI) di Tobia Scarpa. La Toscana è, infatti, la regione italiana in cui, sin dalla prima metà degli anni ’90, si è maggiormente concentrata la realizzazione di cantine griffate da grandi architetti italiani e stranieri: edifici di altissima qualità architettonica, cui sono associate tecnologie innovative di costruzione e produzione e dove il rinnovato rapporto estetico fra spazio di produzione e prodotto lavorato costituisce un qualificante biglietto da visita non solo delle aziende, ma di tutto il territorio circostante. Anche in molte altre regioni italiane grandi maestri dell’architettura del XX secolo hanno adottato, nella costruzione delle cantine, linee progettuali che favoriscono la bioarchitettura, un utilizzo sostenibile dell’energia (riduzione dei consumi energetici, uso dei materiali locali, controllo tecnologico attraverso centrali informatizzate intelligenti), la riduzione dell’impatto visivo attraverso sistemi di verde e l’integrazione con il paesaggio. Basta pensare a Terre da Vino a Barolo (CN) di Giovanni Arnaudo, Mezzocorona (TN) di Alberto Cecchetto, Distilleria Nardini a Bassano del Grappa (VI) di Massimiliano Fuksas o Feudo San Gregorio a Sorbo Serpico (AV) di Hikaru Mori.

Info: www.cittadelvino.it/progetto_attivita.php?id=OQ==

« 1 di 4 »
by Transposh - plugin di traduzione per wordpress