+39 0925 940217 info@itervitis.eu

Selinunte era una antica città greca sita sulla costa sud-occidentale della Sicilia. I ruderi della città si trovano sul territorio del comune di Castelvetrano, nella parte meridionale della provincia di Trapani e tutto il terreno interessato forma oggi un parco archeologico della dimensione di circa 40 ettari, il più grande d’Europa.

Sita presso la foce del fiume dove cresce ancora il prezzemolo selvatico (selinon) che diede il nome al corso d’acqua ed alla città, Selinunte si avvalse della sua felice posizione per esercitare i suoi fruttuosi commerci soprattutto con i Punici che vivevano nella parte più occidentale della Sicilia.


Fu fondata dai Megaresi di Sicilia nella seconda metà del VII secolo a.C. in prossimità di due porti-canali, oggi insabbiati, estremamente versatili per l’impianto di intensi commerci marittimi. Fu grazie a questa sapiente esaltazione del ruolo geografico di Selinunte che i loro abitanti, nell’arco di poco più di due secoli, raggiunsero una floridezza economica che ha pochi confronti nel mondo greco e siceliota/ magno-greco, costruendo una città di dimensioni grandiose, dotata di numerosi edifici di culto e di opere pubbliche di primissima qualità.

Info: Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa – Marinella di Selinunte, 91022 Castelvetrano (Tp) – Tel. 092446277 – Fax 092446540 – www.regione.sicilia.it – urp.parco.archeo.selinunte@regione.sicilia.it

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress