+39 0925 940217 info@itervitis.eu

C’è una Toscana che guarda il mare dall’alto, un territorio poco abitato, verde e fertile, dove la storia è antichissima, dove gli Etruschi scavavano i metalli più pregiati e dove l’Arte e la cultura sono fioriti molti secoli fa. Molti la definiscono la California d’Italia per il suo dolce clima e la bellezza del territorio. Un territorio che, proprio per la sua tipicità, quando è ben curato riesce a dare frutti speciali.

Questa nicchia di sostenibilità ambientale e sociale, dove il vivere è più facile e tranquillo, si presenta a pieno titolo tra i territori che rappresentano un’Italia di eccellenza, con persone capaci e creative che sanno proporre nel settore dell’agroalimentare prodotti di alta qualità. Ma qui c’è anche e, nel recente passato, soprattutto, l’anima di quello che da molti è stato definito il nuovo “Rinascimento” enologico toscano. E’ la terra dell’alta Maremma che vede da lontano le isole dell’Arcipelago, una difesa naturale dai venti freddi, e che dalle Colline Metallifere scende al Mare Tirreno incontrando sulla sua strada la splendida cittadina di Massa Marittima.

Massa Marittima è una città d’arte ricca di bellezze storiche, ambientali ed architettoniche, circondata dalla tipica vegetazione del luogo: dalla macchia fitta e bassa ai cespugli di alloro e ginestra fino ai fusti dei lecci e dei corbezzoli. Dal borgo medievale fino alla città nuova si possono percorrere i vicoli antichi e ripidi che si intrecciano nel centro storico e salgono fino alla parte alta del borgo; qui è facile trovare angoli suggestivi e caratteristici e punti panoramici che si affacciano a valle fino al mare. Molti dei luoghi più significativi sono racchiusi dalla piazza della città: la Cattedrale di San Cerbone il Palazzo Comunale le Fonti che cingono il famoso affresco dell’Abbondanza e il Palazzo del Podestà sede del museo archeologico. Salendo in Città Nuova si incontrano gli edifici risalenti al XIII secolo: il complesso di San Pietro all’Orto con il chiostro di Sant’Agostino la Torre del Candeliere e la Fortezza Senese.

Da non perdere è il Balestro del Girifalco, una delle maggiori rievocazioni storiche medievali della Toscana. Consiste in una gara di tiro al bersaglio (detto Corniolo o Tasso e fissato su un grande ritratto del Girifalco) con la Balestra antica all’italiana e  si svolge nella piazza del paese due volte all’anno: la quarta domenica del mese di maggio e la seconda domenica d’Agosto.

Fotogallery: Massa Marittima, città del vino nel cuore della California d’Italia

Film docu su Massa Marittima realizzato dal regista documentarista Piero Cannizzaro e andato in onda su Geo & Geo (RAI TRE)

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress