+39 0925 940217 info@itervitis.eu

I vigneti eroici

Incastonata nell’arcipelago di origine vulcanica delle Azzorre, coperta da una vegetazione verdissima intervallata da incredibili fioriture di ortensie, piccoli laghi craterici e alte scogliere di basalto nero o grigio, l’Isola di Pico è stata inserita nel Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2004. Il sistema di muretti  di pietra che divide il paesaggio in lunghe fasce parallele ha forti analogie con i paesaggi delle Cinque Terre in Italia, dell’Alto Douro in Portogallo e di Lanzarote nelle Isole Canarie. La funzione è la stessa: lo sfruttamento agricolo dei pendii scoscesi, con una rete di alti muri a proteggere viti ed altre coltivazioni dai venti violenti e dal pulviscolo marino.  

Il patrimonio architettonico di recinti, castelli, abitazioni, chiese, magazzini e cantine, pozzi comunicanti con il mare, porti e strade, insieme alla presenza di riserve naturali, alla produzione di vini di alta qualità (soprattutto a base di verdelho, vitigno bianco dai piccoli acini) ed alla sussistenza di tradizioni viticole e culturali, ne fanno un paesaggio sorprendente, dove è evidente la forte interrelazione tra uomo e natura.

Info: www.visitazores.org

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress