+39 0925 940217 info@itervitis.eu

Nei giorni scorsi, a Ponte de Lima nella regione del Minho Verde, è stata inaugurata la sede portoghese dell’itinerario Iter Vitis: un centro di “interpretazione” della vite e del vino realizzato con tecnologie moderne. Il 4 marzo, alla cerimonia del taglio del nastro, oltre al sindaco di Ponte de Lima Victor Mendez, era presente il ministro della Cultura portoghese Luis Filipe de Castro Mendes, che ha ribadito l’importanza dell’enoturismo come forma di turismo culturale e del paesaggio vitivinicolo come testimonianza del patrimonio culturale europeo.

Il 5 marzo si è svolto un seminario al quale hanno partecipato Emanuela Panke direttore generale della Federazione Iter Vitis, Jose Maria Juan Alonso rappresentante di Iter Vitis Spagna, Jose Arruda, direttore dell’Associazione portoghese dei comuni del vino, Joao Abreu Lima rappresentante dell’Associazione del Cammino portoghese di Santiago e Fernando Paquim per la Via di Fatima.

Dopo una costruttiva discussione, è stato raggiunto un accordo per la realizzazione di un itinerario pilota sul territorio portoghese che integri con la classica stazione del pellegrinaggio alcune proposte di enoturismo che da un lato amplieranno la già ampia offerta riservata a chi si affaccia sul Camino de Santiago e d’altra parte avranno l’obiettivo di aumentare la permanenza sul territorio degli escursionisti che visitano l’area di Fatima.

L’hotel municipale di Ponte de Lima riservato ai pellegrini è inoltre diventato anche Domus Iter Vitis, proseguendo così il progetto di residenze per i turisti del vino avviato in Sicilia.

 

by Transposh - translation plugin for wordpress