+39 0925 940217 info@itervitis.eu

L’Editore Appunti  dedica a Federico Martinotti, padre del metodo di spumantizzazione in autoclave, il libro “Federico Martinotti, oltre il Metodo”. Realizzata nel 2013 con il supporto dell’Associazione Donne del Vino e la partecipazione di Regione Piemonte, Consorzio Tutela dell’Asti e Consorzio Tutela Vini d’Acqui, la pubblicazione contribuisce a far riscoprire il famoso agronomo ed enologo, scienziato e divulgatore, rigoroso ed integerrimo funzionario di Stato, già direttore dell’Istituto Sperimentale per l’Enologia di Asti.

Il metodo di spumantizzazione in grandi contenitori è stato inventato dall’italiano Federico Martinotti con brevetto depositato a Torino nel 1895, cioè ben 12 anni prima che il francese Eugene Charmat ne riprendesse l’idea originaria e trovasse migliori condizioni per la sua commercializzazione e diffusione.

Federico Martinotti fu anche un importante personaggio della storia della grande viticoltura ed enologia italiana tant’è che dal 2013, in occasione delle celebrazioni del Cinquantenario della legge delle DOC vinicole italiane, ovvero il D.P.R. 930 del 12 luglio del 1963 approvato al Senato con relatore e prima firmatario Paolo Desana, fu inserito tra i “Quattro Moschettieri della DOC”, dopo il grande agronomo, giornalista ed editore Giuseppe Antonio Ottavi originario della Corsica, seguito dal politico, giornalista, cooperatore ed enologo Arturo Marescalchi originario di Baricella (Bologna) e dal monferrino Paolo Desana che riuscì a far approvare la citata legge delle DOC, da cui la garanzia per produttori e consumatori dell’origine e della provenienza geografica delle produzioni.

 Introduzione
 Introduzione2
 Il metodo martinotti
 Prefazione

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress