+39 0925 940217 info@itervitis.eu

I PAESAGGI VITATI

 

I grandi vigneti, i vigneti eroici, i vigneti di collina e di montagna compongono il variegato mondo dei paesaggi vitati. Vigne e vitigni autoctoni che da secoli si sono adattati e legati indissolubilmente al clima e ai terreni grazie al lavoro dell’uomo che ha così contributo a creare paesaggi di straordinaria bellezza, molti dei quali riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e dato vita a vini dalle caratteristiche uniche.

« 1 of 13 »

I PAESAGGI VITATI

 

I grandi vigneti, i vigneti eroici, i vigneti di collina e di montagna compongono il variegato mondo dei paesaggi vitati. Vigne e vitigni autoctoni che da secoli si sono adattati e legati indissolubilmente al clima e ai terreni grazie al lavoro dell’uomo che ha così contributo a creare paesaggi di straordinaria bellezza, molti dei quali riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e dato vita a vini dalle caratteristiche uniche.

Le Colline del Prosecco Patrimonio dell’Umanità

Le Colline del Prosecco Patrimonio dell’Umanità

L’Associazione Nazionale Città del Vino brinda con soddisfazione al riconoscimento UNESCO per le colline del Conegliano Valdobbiadene che da domenica 7 luglio sono state riconosciute come Patrimonio dell’Umanità. La notizia arriva da Baku, capitale dell’Azerbaijaan, dove il Comitato Permanente del Patrimonio Mondiale ha riconosciuto il valore universale al paesaggio delle colline dove si produce il Prosecco Conegliano Valdobbiadene Superiore DOCG.

Lamole, the ancient terracing of Chianti

Lamole, the ancient terracing of Chianti

Hill vineyards. Lamole is a small village a few kilometers away from Grave in Chianti, on the border between the Province of Florence and Siena, in the heart of a land devoted to the production of wine from centuries. Here many winemakers are restoring the "terracings" ...

Rompere le regole per rinnovarsi e vivere meglio

Rompere le regole per rinnovarsi e vivere meglio

E’ disponibile, nella sezione Studi e Ricerche di cittadelvino.it, il testo completo del contributo dell’Associazione delle Città del Vino alla XI Giornata di Studio Inu su “Interruzioni, Intersezioni, Condivisioni, Sovrapposizioni. Nuove prospettive per il territorio”, tenutasi lo scorso 15 dicembre a Napoli, presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II.

Soave patrimonio dell’umanità dell’agricoltura

Soave patrimonio dell’umanità dell’agricoltura

Il Soave entra come 53/o sito mondiale riconosciuto come patrimonio dell’umanità dell’agricoltura, il primo in Italia legato alla viticoltura, secondo il programma Giahs dopo un percorso di 10 anni. Un traguardo raggiunto grazie al lavoro del Consorzio Tutela con studi, pubblicazioni e altri riconoscimenti, come Primo Paesaggio Storico Rurale Italiano.

La pratica rurale dell’arte dei muretti a secco patrimonio culturale immateriale UNESCO

La pratica rurale dell’arte dei muretti a secco patrimonio culturale immateriale UNESCO

La pratica rurale dell’arte dei muretti a secco – appartenente a Cipro, Croazia, Francia, Grecia, Italia, Slovenia, Spagna e Svizzera – è stata iscritta nella lista degli elementi dichiarati patrimonio culturale immateriale dell’umanità. È la seconda volta, dopo la pratica tradizionale della coltivazione della vite ad alberello di Pantelleria, che viene attribuito questo riconoscimento a una pratica agricola e rurale.

Un viaggio lungo un anno tra le enoregioni italiane

Un viaggio lungo un anno tra le enoregioni italiane

Si è concluso il viaggio tra le enoregioni italiane iniziato nei primi mesi del 2017, quando l’Associazione Nazionale delle Città del Vino ha compiuto i suoi primi 30 anni di vita dedicati a sostenere l’importanza del buon governo dei territori caratterizzati da una storia molto antica, elevata diversità di suoli e climi, varietà paesaggistica e capacità di adattamento dimostrate nei secoli dai vitivinicoltori.

Enoregioni italiane: Sardegna Centrale

Enoregioni italiane: Sardegna Centrale

Termina oggi la nostra panoramica delle 92 enoregioni italiane. Nella Regione Sardegna è possibile individuare sei enoregioni: Gallura, Costa Nord Occidentale, Costa Centro Occidentale, Sulcis e Campidano, Cagliaritano, Sardegna Centrale.

Enoregioni italiane: Cagliaritano

Enoregioni italiane: Cagliaritano

Prosegue la nostra panoramica delle 92 enoregioni italiane. Nella Regione Sardegna è possibile individuare sei enoregioni: Gallura, Costa Nord Occidentale, Costa Centro Occidentale, Sulcis e Campidano, Cagliaritano, Sardegna Centrale.

Censimento nazionale Agricoltura eroica

Censimento nazionale Agricoltura eroica

L’Associazione nazionale delle Città del Vino, che i temi del paesaggio, della biodiversità, della centralità dell’agricoltura e della necessità di legare l’innovazione alla tradizione, li ha sempre messi tra le priorità della sua missione, invita caldamente i suoi associati a farsi promotori dell’importante iniziativa del MIPAAF .

Enoregioni italiane: Sulcis e Campidano

Enoregioni italiane: Sulcis e Campidano

Prosegue la nostra panoramica delle 92 enoregioni italiane. Nella Regione Sardegna è possibile individuare sei enoregioni: Gallura, Costa Nord Occidentale, Costa Centro Occidentale, Sulcis e Campidano, Cagliaritano, Sardegna Centrale.

by Transposh - translation plugin for wordpress