+39 0925 940217 info@itervitis.eu

I vigneti di Mylopotamos, sul Monte Athos

Le viti ultracentenarie

Nei pressi di uno degli insediamenti monastici più antichi del Monte Athos (repubblica autonoma della Grecia governata dai monaci ortodossi), nei vigneti di Mylopotamos  da più di mille anni si coltiva uva da vino. Un luogo pieno di spiritualità, abitato da 1500 monaci che animano monasteri ed eremi ricchi di icone, pale d’altare, affreschi, manoscritti e rarissime miniature.  La tradizione vuole che proprio qui siano sbarcati Maria e San Giovanni dopo la resurrezione di Cristo.  A salvare dall’abbandono  queste piante secolari è intervenuto nel 1990  il lavoro certosino di padre Epifanio, che oggi produce con metodi biodinamici vini biologici rossi, bianchi, rosati e da dessert.

Irpinia: da antichi padri nascono nuovi figli

Irpinia: da antichi padri nascono nuovi figli

Le viti ultracentenarie

L’Azienda Feudi di San Gregorio di Sorbo Serpico (Av) è impegnata da tempo in un progetto di recupero di piante plurisecolari che ha riportato alla luce un prezioso  archivio varietale, una sorta di “Pompei viticola”.

Il primo passo è stato l’acquisto di terreni (6 ettari) dove le cosiddette viti monumentali, che hanno in media 75/100 anni di età ma alcune anche 250, dimoravano nell’incuria dell’uomo. In questa operazione, dalla grandi prospettive future ed esportabile in altri luoghi del nostro Paese, accompagnano la Feudi di San Gregorio l’Università di Milano (Attilio Scienza) e quella di Napoli (Luigi Moio).

Dopo aver  riportato all’antica vigoria i “Patriarchi”, sono stati allestiti dei veri propri giardini viticoli, destinati alla visita come in una sorta di museo a cielo aperto. Ma, soprattutto,  è stato costituito un vero e proprio bacino di approvvigionamento di “nuove-vecchie” varietà, destinate alla produzione. Con implicazioni scientifiche e direttamente produttive enormi: basti pensare, solo per fare un esempio, alla possibilità di riportare nei vigneti dei nostri giorni piante antichissime e, per questo, dotate di una vitalità superiore, allargando ed arricchendo il già notevole patrimonio varietale del “vigneto Italia”.

Info: www.feudi.it

Merano, la vite più grande e antica d’Europa

Le viti ultracentenarie

Ha la veneranda età di oltre 350 anni e 350 mq di fronde, la vite più grande e antica d’Europa da cui nasce un vino prodotto dalla Cantina del Centro Sperimentale Laimburg. E’ la “Versoaln”, visitabile a Castel Katzenzungen di Prissiano, dove si potrà anche acquistarne il vino dotato di certificato di identità. A breve distanza nei Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff, sono invece esposte la copia in oro di un vinacciolo di 7.000 anni, e un vinacciolo altoatesino di 2.400 anni.

Info: www.giardinidisissi.it

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress