+39 0925 940217 info@itervitis.eu
Natale 2018 sulla Strada dei Vini e dei Sapori

Natale 2018 sulla Strada dei Vini e dei Sapori

AL VIA LONGIANO DEI PRESEPI : XXVII EDIZIONE: INCANTO E MAGIA…

…L’incanto e la magia del Natale a Longiano: un itinerario culturale, turistico e gastronomico, un percorso di centinaia di presepi lungo le vie e i Musei del centro, dal Grande Presepe Meccanico del Santuario Ss. Crocifisso Longiano, alla mostra collettiva presso la Sala San Girolamo, ai numerosissimi e originali presepi allestiti in tutto il Centro Storico.
E ancora: animazioni e spettacoli in piazza, laboratori per bambini e famiglie, punto ristoro nei giorni festivi….. Dettagli qui

A BAGNO DI ROMAGNA ” UN LUNGO NATALE “

Anche quest’anno il comune di Bagno di Romagna è lieto di poter presentare il suo “lungo Natale”: dal 8 dicembre al 6 gennaio numerose le iniziative e le attività che andranno a coprire tutto il periodo delle festività natalizie: mercatini, presepi, tombole, spettacoli per bambini, escursioni a piedi e tanto altro…

Protagoniste di questo magico periodo saranno tutte le località del territorio: Bagno di Romagna, San Piero in Bagno, Acquapartita e Selvapiana fino a Poggio la Lastra..Dettagli qui

A CESENA È GIÀ NATALE….
Il Presepe meccanico Gualtieri allestito a Cesena, nella galleria d’arte ex Pescheria, con la sua estensione di ben 110 metri quadrati, è uno dei più grandi e prestigiosi Presepi d’Italia. Quest’opera, coinvolgente ed emozionante, viene completamente rinnovata ogni anno per far rivivere agli spettatori il vero spirito del Natale… Dettagli qui

Inoltre tante iniziative a Cesena, per i più piccini e non solo….. Dettagli qui

A FORLI’ IL NATALE E’ SPECIALE – TANTI APPUNTAMENTI PER VIVERLO IN CENTRO

Natale tra luci, renne, mappamondi, babbi natale e casetta di cristallo: l’apertura
„”Piazza d’incanto” è il nome della rassegna organizzata da Comune e Fiera di Forlì insieme a numerosi partner e sponsor. Quest’anno una serie di attrazioni e allestimenti luminosi renderanno magiche le strade e valorizzeranno le piazze del centro storico. Piazza Cavour e i giardini Orselli ospiteranno la Renna Rudolf e la slitta di Babbo Natale. Via delle Torri impreziosita da un Babbo Natale luminoso accoglierà i bimbi diretti alla Casetta di Cristallo, in piazzetta San Carlo. Il mondo luminoso come segno di accoglienza e integrazione abbellirà Piazzetta della Misura. Infine Piazza Saffi, cuore della città, farà da sfondo a questo magico Natale, impreziosita da luci calde, mercatino di Natale, giostrina dei cavalli, casina ristoro, abete, pista di pattinaggio, fermata del trenino magico tutti i sabati per far scoprire le sorprese di questa edizione. Una apposita mappa indica i luoghi e attrazioni principali, potrete seguire il percorso luminoso facendovi guidare da filastrocche in rima…..Dettagli qui

LA PRO LOCO DI PREDAPPIO ALTA HA INAUGURATO LA 36° EDIZIONE DEL PRESEPE DELLA ZOLFATARA

Presepe quanto mai suggestivo ed originale che, attraverso un percorso con scene animate, si snoda nelle suggestive gallerie dell’ex miniera di zolfo di Predappio Alta.  Il tema di questa edizione del Presepe è “La Nascita”…Dettagli qui

PRESEPI A NATALE E CAPODANNO  A PORTICO DI ROMAGNA

Portico nel periodo natalizio si trasforma nel “Paese dei Presepi”. Il paese medievale, ultimo comune in provincia di Forlì-Cesena prima della Toscana lungo la valle dell’Acquacheta fino al passo del Muraglione, ospiterà dall’8 dicembre al 13 gennaio un’esposizione di presepi sotto il cielo stellato, disseminati negli angoli più suggestivi dell’antico borgo, nelle facciate delle case, nei sottoscale, alle finestrelle, nelle panchine o dentro tronchi cavi, realizzati con i più svariati materiali…..Dettagli qui

NATALE A CASTROCARO E TERRA DEL SOLE

Torna per il dodicesimo anno “AL BANCHETI AD NADEL” il mercatino di Natale di Terra del Sole, organizzato da Borgo Fiorentino e Pro Loco. Dalle 10:00 alle 19:00 nella splendida location del cinquecentesco Palazzo Pretorio troverete una selezione di banchetti che proporranno tantissime idee regalo, addobbi natalizi rigorosamente fatti a mano e prodotti locali delle aziende agricole del nostro territorio!
Non mancheranno le sorprese, l’atmosfera natalizia e l’angolo creativo per i bambini che, dalle 15:00 alle 17:00, potranno partecipare ai laboratori natalizi. Dettagli qui

FESTA IN PIAZZA CON GLI ASSAGGI DELLA TRADIZIONE E IL TIPICO ZOC ED NADEL A MODIGLIANA

La manifestazione riprende l’usanza che trae le sue radici dalla tradizione. Un grande ceppo viene acceso nella piazza principale del paese e arde fino all’Epifania. La manifestazione prende il via con l’accensione di un fuoco natalizio che resterà vivo per tutta la durata delle feste di fine anno. Ogni sera ci si ritrova in allegria e in compagnia di amici per mangiare ciò che viene offerto dalle varie associazioni e ditte che gestiscono di volta in volta le serate. Assaggi gratuiti di salsiccia, pancetta, castrato, polenta, fagioli con cotiche, cece, dolci e vin brulè. Dettagli qui

 

Tufo festeggia la Giornata Europea dell’Enoturismo

Tufo festeggia la Giornata Europea dell’Enoturismo

“LA GIORNATA EUROPEA DEL TURISMO DEL VINO” SI FESTEGGIA ANCHE IN IRPINIA: L’EVENTO SI TERRA’ SABATO 8 DICEMBRE A TUFO
Anche Tufo festeggia la Giornata Europea del Turismo del Vino. L’evento, in programma per Sabato 8 Dicembre, è stato promosso dal Comune di Tufo insieme al Consorzio “Terre di Tufo”, in collaborazione con l’Associazione Nazionale delle “Città del Vino” e RECEVIN – European Network of Wine Cities (Rete Europea delle Città del Vino). Si tratta di un viaggio nel mondo del Greco di Tufo, raccontato in tutte le sue sfumature, con degustazioni enogastronomiche e momenti di riflessione sul turismo, con l’obiettivo di rendere la cultura del vino più vicina e più accessibile ai cittadini.

Il programma della manifestazione partirà alle ore 16.30 con l’apertura delle registrazioni. Dalle 17.00 alle 18.30, al piano terra del Comune di Tufo, presso la Sala Consiliare, ci sarà la prima degustazione tecnica a cura della delegazione di Avellino dell’AIS – Associazione Italiana Sommelier.Protagoniste saranno: Cantine dell’Angelo, Cantine di Marzo, Monte Gloria, Terre D’Aione e Torricino. A seguire, dalle 18.45 alle 20.15, un’altra degustazione tecnica. Le cantine che parteciperanno a questo evento saranno: Cantine Cennerazzo, Colline del Sole, Otto Terre, Tenuta Russo Bruno – Distilleria Carpenito. Entrambe le degustazioni tecniche saranno l’occasione per evidenziare le diverse proprietà organolettiche dei vini delle dieci aziende, che rappresentano tutto il territorio di Tufo. In base alla collocazione nei diversi luoghi, tutti con caratteristiche differenti, infatti, ciascun vitigno conferisce una particolarità al vino. Alle 20.30, nella Sala Consiliare, sarà invece il momento dei saluti istituzionali del Comune di Tufo, dell’Associazione Nazionale delle Città del Vino e del Consorzio “Terre di Tufo”.

Al primo piano, in quattro sale (San Paolo, Santa Lucia, Santo Stefano e Branete), dalle 20.45 si accenderà la “Notte del Greco di Tufo” con vini in degustazione agli stand aziendali (a cura delle Cantine del Consorzio “Terre di Tufo”) e apertura dei banchi di assaggio gastronomico (a cura dell’enoteca DiVino di Tufo). Infine, dalle 22.00 nella Sala Bozza al primo piano del Comune di Tufo, prenderanno il via esibizion musicali di accompagnamento alle degustazioni “Note di Tufo”.

Tipicità 2019

Tipicità 2019

Dal 9 all’11 marzo un kolossal esperienziale va in onda nelle Marche! È l’edizione numero ventisette del Festival Tipicità, che avrà il suo cuore pulsante nell’innovativa struttura del Fermo Forum. La manifestazione è stata presentata in anteprima a Milano, nella sede di ANCI Lombardia.

Tre ambienti ad indicare la rotta per il visitatore: cibo in primis e poi making e turismo di scoperta. Tipicità esplora il “vivere all’italiana” con un’operazione di coinvolgente outing delle nostre migliori risorse, da gustare con curiosità e apertura nei confronti del “futuro buono”. E, non a caso, lo fa partendo dalle ondulate colline marchigiane, ricche di manualità e preziosi doni della terra, culla del Rinascimento e laboratorio a cielo aperto nel quale ogni giorno una grande tradizione evolve in innovazione e si proietta nel mondo.

Risultato? L’esclusiva ricetta di Tipicità da assaporare in un long week end! Al centro della scena cibo e prelibatezze made in Marche, con specialità introvabili nei consueti canali. A catturare l’attenzione saranno i focus sul biologico, i percorsi tra vitigni antichi, l’effervescenza delle birre artigianali, i prodotti di supernicchia, nutraceutica e biodiversità, il cibo del futuro.

Prestigiosi chef dall’Italia e dal mondo animeranno la spettacolare Accademia, la Sala Bio racconterà storie di persone intimamente legate all’ambiente naturale, dalla nuova area Grembo usciranno “pillole energetiche”. E, a seguire, tante iniziative nel Teatro dei Sapori, nel Bio Garden e nelle aree focus&forum.

A solleticare curiosità e papille gustative anche le proposte della mitica Creta, realtà ospite estera, della toscana San Miniato, insieme a contributi di Russia, Stati Uniti e di tante realtà delle “Piccole Italie”, ossia di quell’Italia meno conosciuta ma più autentica.

Ad “interpretare” Tipicità un cast di protagonisti che sarà svelato in questi mesi: annunciate in anteprima le presenze del Ministro Centinaio, di Marco Ardemagni ed Antonio Pascale, degli economisti Fausto Panunzi ed Alberto Mingardi, di Enrico Derflingher, Michele Casadei Massari e dello chef stellato Paolo Gramaglia.

Frutto del lavoro di squadra di una compagine pubblico-privata – guidata dal Comune di Fermo, con UBI Banca nel ruolo di project partner e con la collaborazione della Regione Marche, delle Università di Ancona, Camerino e Macerata, insieme a una nutrita squadra di enti locali di tutta la regione – Tipicità 2019 si presenta con i numeri delle precedenti edizioni. Ben 300 realtà in vetrina, 15.000 visitatori e 1.500 operati professionali, oltre 100 eventi, 40 partner privati e 25 entità locali sui 13.000 mq del Fermo Forum.

Tuttavia, Tipicità 2019 non finisce al Fermo Forum, ma la sera continua “in the city” con un palinsesto di iniziative da assaporare nell’accogliente salotto buono della città di Fermo.

 

San Martino della Battaglia DOC a La Porta del Vino

San Martino della Battaglia DOC a La Porta del Vino

Dopo i vini di Milano e quelli delle colline bergamasche, entrano a La

Porta del Vino le bottiglie di una delle zone meno note di Lombardia: San Martino della Battaglia,

sponda sud del Lago di Garda, Frazione di Desenzano del Garda molto vicina a Sirmione. Dal 10 al

15 dicembre le sei aziende che producono questo vino saranno a Milano in Piazza Cinque Giornate

per presentare agli appassionati e agli operatori della metropoli le loro etichette.

“Una piccola, grande DOC, – spiega Gilberto Castoldi, presidente del Consorzio San Martino della

Battaglia – piccola perché parliamo di 6 aziende per un totale di circa 50.000 bottiglie, grande perché

storicamente il vino della zona nasce da quest’uva che da qualche anno chiamiamo Tuchì, e che nella

storia è già documentata dai tempi della battaglia e di Francesco Giuseppe”.

Carlo Pietrasanta, vicepresidente del Movimento Turismo del Vino Lombardo e motore instancabile

de La Porta del Vino, dichiara: “Siamo decisamente onorati che tutte le aziende appartenenti al

Consorzio di San Martino della Battaglia abbiano deciso di partecipare a questa iniziativa: è il

segnale che i produttori guardano con attenzione positiva al nostro progetto e alle nostre attività.

Come continuano a credere nel progetto anche i nostri partner, soprattutto gli amici di ABS Wine &

Spirits, che saranno anche presenti alla conferenza stampa di presentazione di questa nuova

settimana di degustazioni”.

LE AZIENDE PRESENTI

Azienda Agricola Cadore

Azienda Agricola Citari

Azienda Agricola Cobue

Azienda Agricola La Feliciana

Azienda Agricola La Rifra

Podere Selva Capuzza

LA PORTA DEL VINO – Piazza Cinque Giornate 16, Milano

Ubicato nell’edificio che una volta ospitava uno dei caselli daziari di accesso alla città lungo le cosiddette

mura spagnole, questo luogo nasce con lo scopo di divulgare al grande pubblico milanese la grande varietà e

ricchezza del patrimonio vitivinicolo lombardo e italiano.

Prosecco Run

Prosecco Run

Anche quest’anno Val D’Oca non può mancare allo spettacolo di una maratona unica nel suo genere tra i vigneti e dentro le cantine di quello che è diventato uno dei prodotti simbolo di questa terra, il Prosecco Superiore DOCG Conegliano ValdobbiadeneDomenica 2 dicembre torna infatti a Vidor (TV) la Prosecco Run, la manifestazione organizzata da Maratona di Treviso rivolta non solo agli atleti professionisti, ma anche a coloro che preferiscono distanze più brevi, come i 10 km della Prosecchina Fiasp. 

La nona edizione della corsa prende il via, come gli anni scorsi alle ore 10.00 dalla cantina La Tordera, dopo il ritrovo al centro polifunzionale di piazza Capitello, a Vidor (TV) arrivando per frizzanti degustazioni e assaggi a Val D’Oca – Cantina di Produttori di Valdobbiadene alle ore 10.30 circa.

Per l’occasione, il “Wine shop Val D’Oca e sapori” sarà aperto per tutta la giornata di domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00. 

Partecipare alla Prosecco Run è cogliere così l’occasione per conoscere meglioVal D’Oca, una delle più importanti realtà enologiche italiane di produzione di Prosecco Superiore.

Costituita nel 1952, la cantina unisce 576 soci viticoltori e lavora 960 ettari di vigne, situate nella fascia collinare fra Asolo e Conegliano, ai piedi delle Prealpi Trevigiane.

Primo Forum Mondiale sulle Foreste Urbane

Primo Forum Mondiale sulle Foreste Urbane

Inizia oggi a Mantova il Primo Forum Mondiale sulle Foreste Urbane, che proseguirà fino a sabato 1 dicembre.  Mantova, eletta per il secondo anno consecutivo città più verde d’Italia nella classifica Ecosistema Urbano di Legambiente,
ospiterà oltre 400 esperti da più di 50 Paesi di tutto il mondo per discutere l’importanza della forestazione urbana.
Il World Forum on Urban Forests promosso dalla FAO, organizzato dal Comune di Mantova, dal Politecnico di Milano e da SISEF, e curato da un comitato scientifico internazionale di esperti diretto da Stefano Boeri e da Cecil Konijnendijk.

Programma completo

EFFERVESCENTI EVASIONI: Franciacorta “In Galera”

EFFERVESCENTI EVASIONI: Franciacorta “In Galera”

La sera del 29 Novembre Franciacorta varcherà i cancelli del penitenziario di Bollate per una cena di beneficenza che si terrà “In Galera”, il primo ristorante aperto al pubblico realizzato all’interno di un carcere. Per l’occasione lo chef franciacortino Vittorio Fusari si unirà alla singolare brigata del carcere per la creazione di un menù gourmet senza precedenti, in abbinamento alle diverse tipologie di Franciacorta.

“Il nostro percorso di condivisione della cultura del lavoro, l’accompagnamento alla nuova riconquistata libertà, rappresentano per noi l’obbiettivo più alto” dice Silvia Polleri, fondatrice e presidente della Coop. “Dobbiamo a Franciacorta il nostro grazie per questa serata, allo Chef Vittorio Fusari che guiderà e affiancherà la nostra cucina, a tutti gli straordinari sponsor e agli ospiti che contribuiranno a realizzarla. Oltre ad un vero sostegno economico al nostro progetto, rappresenta simbolicamente la speranza per un incontro, già oggi sempre più possibile: persone e luoghi assolutamente differenti, con l’obiettivo comune di offrire il meglio e volere il meglio nel proprio lavoro”.

Non è la prima volta che il Consorzio Franciacorta si fa promotore o partecipa attivamente ad iniziative benefiche. “Come produttori, siamo infatti convinti che, accanto al giusto profitto, ogni protagonista del mondo economico debba farsi carico di un impegno morale verso chi, a partire da una condizione di difficoltà, è coinvolto in un percorso di recupero e valorizzazione personale e sociale” dice Vittorio Moretti, Presidente del Consorzio Franciacorta. “La nostra adesione a questo progetto è stata dunque immediata e autentica.  Siamo felici che l’eleganza dei vini Franciacorta possa accompagnare i piatti della tradizione della nostra terra, realizzati dall’amico Vittorio Fusari, e che sia d’augurio per il successo di questa serata”.

L’appuntamento è quindi per Giovedì 29 Novembre, ore 20.00 presso il Carcere di Bollate, via Cristina Belgioioso, 120 Milano. Il numero di posti è limitato e la donazione minima per partecipare è di 150,00 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria effettuando un bonifico intestato a

ABC la sapienza in tavola Coop. Soc. Onlus
IBAN: IT07A0335901600100000069201

ed inviando una e-mail con la contabile a ristoranteingalerabollate@gmail.com, indicando nome e cognome di ciascun partecipante.

La cooperativa sociale ONLUS “ABC la sapienza in tavola” è nata nel 2004 con l’innovativo ed ambizioso progetto che dà l’opportunità ai detenuti di lavorare fuori dal carcere come camerieri o cuochi per un catering. Tre anni fa nasce invece “In Galera”, il primo ristorante aperto al pubblico all’interno di un Carcere che ha l’obbiettivo di proporre a chi ha infranto le regole, l’opportunità di voltare pagina.

Il Consorzio Franciacorta è l’organismo che garantisce e controlla il rispetto della disciplina di produzione del Franciacorta, primo vino italiano prodotto esclusivamente con il metodo della rifermentazione in bottiglia ad avere ottenuto nel 1995 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Il lavoro del Consorzio si articola in diverse attività: dalla tutela del marchio e del territorio, alla valorizzazione del prodotto attraverso un continuo lavoro sul disciplinare e sul regolamento di produzione; dall’informazione al consumatore fino alla promozione del Franciacorta quale espressione di un territorio, di un vino e di un metodo di produzione. Fondato il 5 marzo del 1990 ha sede a Erbusco, nel cuore della Franciacorta. Il Consorzio è presieduto da Vittorio Moretti e conta 115 cantine.

Siena si prepara per il Mercato nel Campo

Siena si prepara per il Mercato nel Campo

Siena si prepara per rievocare il Mercato nel Campo e vivere due giorni all’insegna della cultura del gusto in uno degli scenari più belli del mondo.

Sabato 1 e domenica 2 dicembre 2018 infatti, Piazza del Campo torna alle sue origini medievali e ospita il “mercato grande” che, già nel Trecento rappresentava una delle principali forme di approvvigionamento e che oggi viene allestito secondo le regole di allora.

Oltre 150 banchi proporranno i migliori prodotti della tradizione senese e alcune eccellenze provenienti da ogni parte d’Italia e saranno disposti seguendo le indicazioni date nel XIV secolo dalle autorità comunali, come racconta il “Costituto Senese”, prima carta costituzionale scritta in volgare, che fu adottata nel 1309 per regolare la vita della città.

Prodotti alimentari e artigianali saranno distribuiti su banchi costruiti in legno e iuta, ispirati a quelli del passato e offriranno un universo di sapori, profumi, bellezza e tipicità.

 

Ad arricchire il “Mercato nel Campo” anche un ricco programma di eventi collaterali.

Da non perdere i cooking show d’autore nello spazio live show del Cortile del Podestà: qui Luisanna Messeri sarà ai fornelli sabato 1 dicembre alle ore 17, mentre domenica 2 dicembre sempre alle ore 17, Gianfranco Vissani e Paolo Tizzanini si tufferanno in uno dei piatti più tipici della cucina toscana tenendo a battesimo la “Confraternita della Ribollita”.

 

Nel segno della grande cucina arrivano a Siena otto grandi chef per dare vita a un’esclusiva “Cena delle stelle” che avrà luogo sabato 1 dicembre alle ore 20.30 in Piazza Duomo negli spazi del complesso museale di Santa Maria della Scala (livello 6).

A preparare un incredibile menù di sette portate appositamente create per l’occasione interverranno Giuseppe Maglione (Daniele Gourmet, Avellino), Marco Leonelli (L’Antica Casina di Caccia, Villa di Piazzano, selezione Michelin), Giovanni Vanacore (Rossellinis, Ravello, 1* Michelin), Paolo Gramaglia(President, Pompei, 1* Michelin), Ermanno Zago ( Le Querce, Ponzano Veneto), Daniel Calosci  (Il Particolare di Siena, Siena), Giancarlo Maistrello (Pasticceria Maistrello, Villaverla), Ettore Beligni (2° classificato al Valhrona C3 chocolat chef competition  di New York  2018). L’evento avrà un epilogo benefico: il ricavato della cena andrà al reparto di Pediatria dell’Ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena (prenotazioni e info: 0577 1793209).

L’esperienza del gusto, offerta nel Mercato nel Campo, continuerà fino al 15 dicembre nelle botteghe e nei ristoranti in provincia di Siena, che aderiranno all’iniziativa “il Mercato nel Piatto”, un progetto del programma Vetrina Toscana di Regione e Unioncamere Toscana, che quest’anno supera i confini cittadini per arrivare nelle terre di Siena e che conclude il 2018 quale Anno del Cibo. Intanto, un’area di piazza del Campo ospiterà “Sorsi d’Arte”, enoteca e birroteca dove aziende vinicole e produttori di birra esporranno i loro “tesori”. I ristoranti che affacciano sulla piazza proporranno le loro pietanze in versione “da passeggio”.

E il Mercato nel Campo accoglierà anche i bambini che in entrambe le giornate, dalle ore 14 alle ore 18 potranno prendere parte al Gioco dei Sensi, che li porterà ad esplorare il cibo in modo educativo e divertente. Infine, singolari percorsi a tema dedicati al legame tra cibo e arte, saranno oggetto di una serie di itinerari guidati ad alcuni capolavori dell’arte senese.

Il Mercato nel Campo è un evento del Comune di Siena col patrocinio della Regione Toscana, realizzato in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, Cia, Coldiretti, Unione Agricoltori provinciale, Cna, Confartigianato, Vetrina Toscana e con il supporto organizzativo e logistico Claridea.

Info su Facebook: Siena – Mercato nel Campo Instagram: sienamercatonelcampo Youtube (“Siena Mercato nel Campo”) e Twitter (@mercatonelcampo)

A Sorgentedelvino LIVE i vini che rispettano l’ambiente

A Sorgentedelvino LIVE i vini che rispettano l’ambiente

Dal 9 all’11 febbraio 2019 torna a Piacenza l’appuntamento con i vini nati dal rispetto per la terra, le tradizioni e le persone: 150 vignaioli che hanno scelto l’agricoltura biologica e biodinamica in vigna e metodi di vinificazione tradizionali in cantina per portare in tavola vini unici e irripetibili. Tre giorni di festa, lavoro, assaggi, degustazioni e approfondimenti 

Sempre più persone in Italia scelgono di portare in tavola vini buoni per il palato, ma anche rispettosi dell’ambiente. Sono vini di piccoli produttori che coltivano le uve in agricoltura biologica o biodinamica, introvabili al supermercato, ma che gli appassionati e i consumatori più curiosi possono conoscere a Sorgentedelvino LIVE, il salone dei vini naturali, di territorio e tradizione che torna a Piacenza Expo dal 9 all’11 febbraio 2019 per la sua undicesima edizione.

Oltre 150 vignaioli, provenienti da Italia ed Europa, partecipano a Sorgentedelvino LIVE per fare assaggiare il frutto del loro lavoro, raccontare il proprio territorio e vendere direttamente i propri vini. Un viaggio attraverso profumi e sapori, territorio dopo territorio, per riscoprire quell’Italia meravigliosamente ricca di differenze, di sapori autentici e di tradizioni vitali e ben radicate, che ancora resiste alle tentazioni dell’omologazione. Vini unici e irripetibili annata dopo annata, che nascono nella vigna, figli di un’agricoltura sana che conferisce loro maggiore bontà e digeribilità.

“Il vino naturale  – racconta Barbara Pulliero presidente dell’associazione Echofficine che organizza l’evento – è il risultato di un lavoro paziente e attento ai processi che avvengono spontaneamente durante la fermentazione dell’uva e la sua trasformazione in vino. I vignaioli naturali hanno ritrovato quei saperi antichi, precedenti all’industrializzazione del vino, che permettono loro di arrivare a ottimi vini senza aggiunte di prodotti chimici e interventi tecnologici in cantina.”

Durante la tre giorni, accanto ai vini, si potranno assaggiare e acquistare prodotti genuini, lavorati da artigiani accorti e sapienti che propongono la qualità prima di tutto: dall’olio al miele, dal formaggio alla pasta, passando per i dolci (come biscotti e cioccolato), ma anche tanto altro.

Il programma prevede inoltre degustazioni tematiche e momenti di approfondimento per comprendere e assaporare nella loro pienezza questi vini e avvicinarsi così alla cultura da cui nascono, cercando di capire meglio il terroir da cui provengono.

La manifestazione aprirà i battenti sabato 9 febbraio (ore 12-18), proseguirà domenica 10 (ore 10-18) e terminerà lunedì 11 (ore 12-18). Sorgentedelvino LIVE 2019 è realizzato da Echofficine con la collaborazione di La Sacca del Diavolo (trasmissione di musica folk di Radio Popolare) e con il sostegno di Rastal e di Nomacorc – Vinventions.

15° “grande sfida alla cieca” a Bagnacavallo

15° “grande sfida alla cieca” a Bagnacavallo

I vini di Condé dall’Emilia Romagna e di Massimo Romeodalla Toscana, distribuiti da Pellegrini S.p.A., partecipano alla 15° “grande sfida alla cieca” in programma martedì 27 novembre 2018 alle ore 20.00 presso il ristorante L’Infinito di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna.

Cinque vini di grande prestigio, che hanno in comune l’annata 2012, si sfideranno sul tema della piacevolezza, abbinati a un menù di tutto rispetto curato dalla chef Virginia Cristofori.

L’enologa e product manager Alessandra Fiorini, dell’Azienda Vinicola Condé, a catalogo Pellegrini già da qualche anno, presenterà il Sangiovese Superiore Riserva doc in anteprima nazionale.

Oltre a Condé, parteciperanno alla sfida anche il Vino Nobile di Montepulciano di Massimo Romeo, il Bursôn di Tenuta Uccellina, l’Amarone della Valpolicella di Marco Mosconi e il Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane di La Quercia.

La giuria, sarà composta da Letizia Magnani, giornalista e scrittrice, Maurizio Pototnik, editore della Guida Internazionale Magnar Ben Best Gourmet, Morello Pecchioli, giornalista del quotidiano La Verità, Mario Stramazzo, firma storica del Gazzettino e ora direttore del portale online vinoecibo.itRoberto Gatti, commissario assaggiatore internazionale di concorsi enologici e gestore del portale winetaste.it e da Francesco Turri, editore di egnews.it.

L’evento vedrà anche la partecipazione di Emanuele Pellegrini, distributore di due dei cinque vini in gara.

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress