+39 0925 940217 info@itervitis.eu
71ma edizione della Sagra del Vino

71ma edizione della Sagra del Vino

Tutto pronto a Casarsa della Delizia, membro dell’Associazione Nazionale Città del Vino, per la 71ma edizione della Sagra del Vino organizzata dalla Pro Casarsa della Delizia e Città di Casarsa della Delizia insieme ai Viticoltori Friulani La Delizia. Una kermesse pronta, dal 24 aprile al 6 maggio, ad accogliere migliaia di visitatori dal resto del Friuli Venezia Giulia e non solo: in programma oltre 140 eventi per tutti i gusti e le età, legati dal filo conduttore della sostenibilità. Il programma (lo trovate completo e sfogliabile online sul sito www.procasarsa.org) è stato presentato nella sala conferenze de La Delizia.
Dall’utilizzo di posate e stoviglie compostabili e una corretta gestione dei rifiuti (per questo la Sagra ha il marchio di Ecofesta) fino alla novità della promozione che garantisce sconti sulle attrazioni del Luna park a chi si ferma a mangiare nei chioschi (venendo così incontro alle esigenze di risparmio delle famiglie). E poi ancora la valorizzazione dei prodotti tipici locali, a partire dai vini (il 25 aprile all’inaugurazione ufficiale si conosceranno gli spumanti vincitori della Selezione regionale Filari di Bolle, la quale ha visto 90 etichette partecipanti) arrivando fino ai piatti gastronomici, nonché della storia e cultura locale, con le aperture straordinarie del Glisiùt tanto caro a Pasolini il cui recupero è al centro di un progetto benefico insieme a Friulovest Banca. Questi e altri i punti toccati durante la presentazione, senza dimenticare, sempre all’insegno della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, convegni, mostre, mercatini e installazioni di land art, musica e teatro di strada e gli appuntamenti sportivi e podistici, dalle passeggiate per bambini e con gli amici a 4 zampe fino all’appuntamento clou del 1° maggio con il Running tra le vigne Trofeo Jadér e la Marcia del Vino. Oltre 500 i volontari che renderanno possibili le giornate di festa.
“Qui da noi il vino – hanno dichiarato in conferenza Lavinia Clarotto sindaca di Casarsa della Delizia e Antonio Tesolin presidente della Pro Casarsa della Delizia – non è solo coltura ma anche cultura: cultura del buon vivere e dell’accoglienza, oggi come in passato. Le nostre radici e il nostro sviluppo sono legati alla filiera della vite e con essa vogliamo anche guardare al futuro. Sono tanti gli appuntamenti che si svolgeranno nella nostra Sagra del Vino, festa di tutti e per tutti: davanti a un buon calice siamo pronti a brindare insieme a voi. Casarsa della Delizia vi attende”.
Sono intervenuti anche Flavio Bellomo presidente di Viticoltori Friulani La Delizia, che ha ricordato come fin dalle origini la Sagra del Vino sia un appuntamento fondamentale nel quadro della ripresa dell’attività agricola con la primavera, i rappresentanti degli altri main sponsor Friulovest Banca con il vicepresidente Sergio Covre (oltre ai dettagli operativi del progetto benefico citato sono stati spiegati quelli artistici di recupero degli affreschi della chiesa dall’architetto Clelia Mungiguerra), Coop Casarsa che supporta i chioschi e donerà a essi l’acqua minerale con il presidente Mauro Praturlon, Ambiente Servizi per la gestione dei rifiuti con il presidente onorevole Isaia Gasparotto, Pier Vito Quattrin della cooperativa CoProPa che fornisce le patate con il marchio di qualità Aqua.
Luigi Piccoli presidente di Confcooperative Pordenone ha ricordato quella che è stata di fatto l’anteprima della Sagra, ovvero la cerimonia di consegna la scorsa settimana del titolo di Comune della Cooperative alla Città di Casarsa mentre Flavia Leonarduzzi vicepresidente del Centro studi Pasolini ha presentato la mostra fotografica di Bachmann e Beer dedicata al poeta e che sarà inaugurata in concomitanza con la Sagra. Presentati pure i citati eventi podistici da Adolfo Molinari presidente della Libertas Casarsa e da Markus Maurmair, sindaco della vicina Valvasone Arzene sul cui territorio passeranno runner e marciatori prima di rientrare a Casarsa. In rappresentanza della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia il consigliere regionale Alessandro Basso ha porto il saluto finale sottolineando l’importanza di questa manifestazione tra le più grandi dell’intera regione.
Riepilogando per i visitatori davvero tante e diverse proposte: dallo speciale focus sulle bollicine, con la quinta edizione della Selezione Spumanti del Friuli Venezia Giulia “Filari di Bolle” (che quest’anno allarga la serie di riconoscimenti) e la sua enoteca nel cortile di Palazzo Burovich de Zmajevich, alle degustazioni enogastronomiche nei chioschi delle associazioni (che con il ricavato autofinanziano le proprie attività annuali) e nei locali pubblici cittadini. Dai convegni su tematiche agricole e sociali a quelli in ambito artistico, del giardinaggio e storico (da non perdere la riscoperta del vivaio viticolo cooperativo del quale si era persa memoria dopo la Grande Guerra). Sempre in tema enoico l’incontro con le altre realtà appartenenti all’Associazione Nazionale Città del Vino: questa volta tocca a Corno di Rosazzo e alla nuova associata Sequals. E ancora: le mostre (come quella in Casa Colussi Pasolini sullo sguardo del grande poeta) e le altre proposte culturali. Dagli spettacoli musicali a quelli di teatro di strada per le famiglie, dal Luna park fino ai mercatini e alle tante proposte sportive, tra le quali il 1° maggio l’appuntamento con il Running tra le Vigne abbinato quest’anno al 1° trofeo Jadér Naonis e la Marcia del Vino.
ORGANIZZATORI, PARTNER E SPONSOR. La Sagra del Vino è organizzata da Città di Casarsa della Delizia e Pro Casarsa della Delizia insieme con i Viticoltori Friulani La Delizia e in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFvg, Strada Vino e Sapori Friuli Venezia Giulia. Main sponsor Friulovest Banca, Coop Casarsa, Ambiente Servizi. Patrocinata da Associazione nazionale Città del Vino, Confcooperative Pordenone, Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia e Consorzio Pro Loco del Sanvitese e Sil. La Sagra del Vino gode del riconoscimento di Ecofesta per la sua attenzione all’ambiente.
Filari di Bolle è a cura di Pro Loco di Casarsa della Delizia, Città di Casarsa della Delizia e Associazione Italiana Sommelier del Friuli Venezia Giulia insieme al Consorzio delle DOC Friuli Venezia Giulia. Importante la collaborazione con PromoturismoFVG e la Strada Vino e Sapori Friuli Venezia Giulia. Collaborano alla riuscita della selezione l’ONAV (Organizzazione nazionale Assaggiatori di Vino), Assoenologi e l’Associazione Nazionale Città del Vino. Prezioso anche il sostegno di Friulovest Banca, sempre attenta alle esigenze del territorio. Le ditte Amorim, Ds Smith, Juliagraf e Ceccarelli Group sono sponsor della manifestazione.
Gli appuntamenti podistici della Sagra del Vino sono organizzati dalla Pro Casarsa della Delizia insieme a Città di Casarsa della Delizia, Libertas Casarsa, Atletica Coop Casarsa San Martino al Tagliamento, Fidal e PromoTurismoFVG. Il tutto in collaborazione con Comune di Valvasone Arzene, Pro Loco di San Lorenzo, La Beorcja, Cjaminà ridint, Quelli della notte e del monte Jouf. Prezioso il sostegno dei main sponsor Viticoltori Friulani La Delizia, Friulovest Banca, Coop Casarsa e Pomis. Assistenza sul percorso grazie anche ai volontari dell’Avis comunale Casarsa-San Giovanni, Gruppo Ana di Casarsa San Giovanni e Gruppi comunali della Protezione civile. La Coppa Provincia di Pordenone è organizzata dalla Fidal e sponsorizzata da Oro Gildo e Saucony. La Marcia del Vino fa parte del circuito Fiasp.
Pantelleria Doc, corso di avvicinamento al vino

Pantelleria Doc, corso di avvicinamento al vino

Al via il 6 maggio a Pantelleria la seconda edizione del corso di avvicinamento alla viticoltura e al vinodell’isola, promosso dal Consorzio di Tutela dei vini DOC di Pantelleria e dedicato ai giovani e agli operatori del settore enogastronomico attivi sull’isola. Dopo il successo della prima edizione svolta lo scorso anno, il Consorzio di Tutela dei Vini Pantelleria Doc, guidato da Benedetto Renda (Cantine Pellegrino) propone una nuova opportunità formativa rivolta alla ristorazione, aisommelier, airesponsabili di sala e camerieri e a singoli operatori del settore food & beverage.

L’obiettivo del Corso è quello di assicurare ai partecipanti un patrimonio di conoscenze dirette e più approfondite sul sistema produttivo e sulle specificità che distinguono i vini prodotti sull’isola, migliorando la capacità di tutta la filiera nel trasmettere al turista-viaggiato l’unicità e il valore di queste produzioni, a partire dal vigneto, dove si pratica una viticoltura eroica, difficile ed esigente.

“Il vino, a Pantelleria, è un formidabile trasmettitore di cultura del territorio e di identità eno-gastronomica  – spiega Benedetto Renda, Presidente del Consorzio di Tutela dei Vini DOC –questo patrimonio dobbiamo saperlo condividere al meglio, soprattutto con chi sull’isola opera nella ristorazione, nei wine-bar, nelle strutture ricettive,  a diretto contatto con un turista-viaggiatore sempre più preparato e attento a vivere un’esperienza dove il vino ha una motivazione importante nella scelta quanto quella del Paesaggio legato ai terrazzamenti e alla natura vulcanica dell’isola”.

Rendere tutto questo attraverso un buon calice di vino, richiede passione e competenza e le nuove generazioni sono più aperte a scoprire nel vino una dimensione lavorativa più professionalizzante. Comunicare il valore della viticoltura eroica, così come le caratteristichedelle diverse tipologie di vini Pantelleria Doc prodotti, è la sfida che le aziende del Consorzio vivono tutti giorni sul mercato, ma è una sfida che parte proprio dall’isola. Sono infatti migliaia i turisti che ogni anno scelgono Pantelleria quale meta delle loro vacanze e tutti loro sono certamente interessati a scoprirne non solo le bellezze naturalistiche ma anche i sapori più autentici, e quindi il cibo ed il vino.

Per questo è fondamentale che nei ristoranti, nei wine bar e nelle enoteche, che i turisti possano trovare interlocutori sempre più competenti e appassionati, capaci di trasmettere loro la qualità e l’unicità dei vini dell’isola. Affinché i corsisti conoscano anche le diverse realtà produttive, il programma prevede che il corso si tenga presso ciascuna azienda socia del Consorzio Pantelleria Doc. Sarà così l’occasione per conoscere dalla viva voce dei protagonisti, la loro filosofia produttiva e degustarne i vini.Il programma prevede quattro pomeriggi intensi, sempre di lunedì dalle 14:30 alle 19:30, nei quali i corsisti visiteranno e faranno lezione presso due diversi produttori: il 6 maggio sarà la volta di Donnafugata e poi di Murana, il 13 di Coste Ghirlanda e Bonomo, il 20 di Pellegrino e Vinisola, mentre il 27 si chiuderà con Basile e De Bartoli. Il corso è gratuito ma i posti sono limitati: per info e iscrizioni entro il 3 maggio info@consorziopantelleria.it  tel. 0923 719989. 

PROGRAMMA

lunedì 6 maggio

  1. 14.30: Cantine Donnafugata – contrada Khamma;
  2. 17.30: Salvatore Murana – contrada Mueggen

lunedì 13 maggio

  1. 14,30: Coste Ghirlanda – contrada Ghirlanda;
  2. 17.30: Emanuela Bonomo – Via ZitonRekhale 12.

lunedì 20 maggio

  1. 14,30: Cantine Pellegrino – contrada Cuddie Rosse 22;
  2. 17.30: Vinisola – contrada Kazzen 11

lunedì 27 maggio

  1. 14,30: Fabrizio Basile – contrada Bukkuram;
  2. 17.30: Marco De Bartoli – contrada Bukkuram   
VitignoItalia 2019

VitignoItalia 2019

VitignoItalia si prepara a brindare ai suoi primi 15 anni. Dal 19 al 21 maggio, infatti, il Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani taglia il traguardo della XV edizione e per l’occasione festeggia anche l’ulteriore crescita del brand, forte di un nuovo assetto societario collaudato e di una partecipazione sempre più marcata di operatori esteri e aziende top. Saranno 280, in particolare, le grandi e piccole cantine dello Stivale che animeranno il maestoso Castel dell’Ovo di Napoli, in rappresentanza delle migliori espressioni vitivinicole del panorama nazionale, con oltre 2.500 etichette in degustazione. In testa la Campania, caratterizzata quest’anno da una nutrita delegazione di aziende provenienti dal territorio Sannio Falanghina, proclamata Città Europea del Vino 2019. A fare da trait d’union, come da tradizione, la qualità, la biodiversità e il business, tratti distintivi della manifestazione, diventata ormai uno degli appuntamenti a tema vino più significativi del Mezzogiorno e della Penisola. Immancabile, accanto ai tasting per il pubblico, il ricco cartellone di eventi, tra workshop e seminari, guidati da alcuni dei più importanti esponenti del settore.

“L’edizione 2019 – spiega Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia – rappresenta un traguardo storico e soprattutto un momento decisivo per sancire l’escalation che stiamo vivendo in questi ultimi anni. Di edizione in edizione, infatti, richiamiamo a Napoli un numero crescente di produttori, buyer, giornalisti ed esperti, sia dall’Italia che dall’estero, ma anche appassionati e semplici curiosi. Ciò a dimostrazione di un format vincente, capace di stare al passo con i tempi per intercettare i trend del settore, gli interessi e i gusti del pubblico di riferimento. Una continua evoluzione, dunque, che si affianca ad un percorso orientato da sempre sulla qualità e sulla volontà di valorizzare il meglio del made in Italy enoico, legato indissolubilmente al piacere, alla cultura e agli affari. Proprio l’impronta business oriented e dal respiro internazionale, quest’anno, sarà caratterizzata dalla presenza di 35 buyer qualificati in arrivo da 20 Paesi, tra cui Usa, Cina, Russia, Hong Kong e Svezia, e di 5 giornalisti esteri, selezionati e invitati in collaborazione con l’Agenzia ICE”.

Per loro sono già in programma numerosi incontri B2B e walk around tasting all’interno di Castel dell’Ovo, per favorire lo scambio diretto con i produttori in un’ottica di promozione mirata in mercati chiave per l’export del vino italiano. Ma l’attività di incoming guarda anche al ‘fuori salone’ con un educational tour che toccherà tutte le cinque province della Campania e le sue più importanti zone di produzione, già a partire dai due giorni precedenti la manifestazione.

Si svolgerà invece nella giornata di apertura di VitignoItalia, domenica 19 maggio, la finalissima della terza edizione del “Napoli Wine Challenge”, che premierà i migliori vini in gara per ognuna delle cinque categorie previste (rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci). La prima fase del concorso – realizzato in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e Doctorwine e aperto a tutte le aziende che aderiscono alla kermesse partenopea – si svolgerà dal 6 al 13 maggio con l’assaggio dei quattro campioni proposti da ciascuna delle cantine partecipanti. Sarà una valutazione, in forma rigorosamente anonima, che vedrà a lavoro una prestigiosa giuria composta da giornalisti esperti, sommelier e operatori nazionali e internazionali, chiamati a selezionare le 50 top referenze che si contenderanno la vittoria e che saranno premiate nel corso di una seduta pubblica e trasmessa in streaming.

E se da una parte VitignoItalia svela già le prime delle novità per il 2019, ampliando i giorni di permanenza a Napoli della delegazione di buyer esteri e spostando la finale del Napoli Wine Challenge nella giornata di apertura del salone, dall’altra conferma anche per la XV edizione uno dei suoi punti saldi: la scelta del maestoso Castel dell’Ovo come teatro d’eccezione, tra terra e mare. Emblema della città, questa rocca è uno degli edifici più celebri dell’epoca Svevo-Normanna e il castello più antico di Napoli, in grado di offrire ai visitatori una splendida vista sul golfo e un’esperienza di degustazione indimenticabile.

VitignoItalia si svolge con il patrocinio di Comune di Napoli, Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, ISMEA, Ordine degli Architetti di Napoli e in collaborazione con Regione Campania, Unioncamere Campania, Camera Commercio di Avellino, Camera di Commercio di Benevento, ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.
Main sponsor: Unicredit, Pastificio Di Martino, Kimbo, Caputo, Fiart Rent, Solania.
Media partner: Enosocial.
I calici per le degustazioni nel corso del salone sono forniti da VDGLASS.

 

VITIGNOITALIA, XV Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani
Castel dell’Ovo, via Eldorado 3, Napoli
Domenica 19, lunedì 20 e martedì 21 maggio 2019
Dalle ore 15.00 alle ore 22.00
Prezzi: domenica € 30, lunedì e martedì € 25 (prevendita on-line domenica € 25, lunedì e martedì € 20)
www.vitignoitalia.it – Tel. 0814104533 – segreteria@vitignoitalia.eu

Si alza il sipario sul “Festival di Nova Eroica”

Si alza il sipario sul “Festival di Nova Eroica”

A Buonconvento (Siena) si alza il sipario sul “Festival di Nova Eroica”. Dal 26 al 28 aprile il bellissimo borgo medioevale diventa palcoscenico d’eccezione per una tre giorni dedicata alle eccellenze del territorio dove sport, musica, arte ed enogastronomia saranno gli ingredienti di un’esperienza tutta da vivere.

Voluto e organizzato dalla Pro Loco di Buonconvento, Il festival ospita la “Nova Eroica”, format ciclistico firmato Eroica che permette a tutti i tipi di bici (da quelle vintage a quelle al carbonio o quelle in alluminio) di percorrere un tratto dello storico tragitto che si snoda tra le strade bianche di una delle terre più belle del mondo. Race, Ride, Relax è l’invito di questa edizione: a Nova Eroica infatti, si corre per vincere (Race), in un territorio magnifico (Ride) godendo dell’enorme patrimonio di bellezza e gusto che caratterizza il mondo Eroica (Relax).Tra le novità riservate ai ciclisti, sabato 27 aprile si svolge la corsa per i giovanissimi e Nova Eroica Family, l’evento a pedali studiato per le famiglie.

Ad anticipare il Festival il 25 aprile sarà l’apertura straordinaria del “Mercato nel borgo”, un curioso viaggio alla scoperta di piccoli produttori ed artigiani che nel caratteristico centro storico toscano (via Soccini e via Roma), racconteranno l’eccellenza dei prodotti toscani e italiani. Il mercato resterà aperto fino al 28 aprile.

Dal 26 aprile si svolgerà un ricco calendario di appuntamenti pensato non solo per chi ama i pedali. Piazza Matteotti si trasformerà in un vero e proprio paradiso dei golosi con il “Ristorante di Strada” ideato dai ristoratori di Buonconvento che proporranno le loro specialità a pranzo e cena mentre i bar del paese offriranno i loro aperitivi accompagnati da musica.

Tanti i momenti di intrattenimento e divertimento. Tornano gli incontri con i grandi protagonisti dello sport: venerdì 26 aprile alle ore 21.00 nel Teatro Comunale di Buonconvento, sarà presentato il libro di Auro Bulbarelli e Giampiero Petrucci “Coppi per sempre”, 530 pagine e quasi 2000 foto (moltissime delle quali inedite) che rendono omaggio al grande campione nel centenario della nascita di Fausto Coppi. Con l’autore Auro Bulbarelli, giornalista e direttore di Rai Sport, interverrà Giancarlo Brocci ideatore e anima dell’Eroica.

Immancabili anche gli amatissimi cooking show in teatro presentati dalla giornalista Annamaria Tossani, con chef e maestri pasticceri che proporranno al pubblico alcuni loro piatti più particolari.Sabato 27 aprile alle ore 17.00 Shady Hasbun (Chef Shady) e Michele Vitale (Ristorante “da Michele” di Siena) realizzeranno una loro creazione a quattro mani e, a seguire (ore 18.00), Antonio Lisciandro (“Carabè”, L’Officina del Gelato – Terranuova Bracciolini) proporrà una trilogia del suo celeberrimo gelato che racconta la migliore tradizione siciliana.

Domenica 28 aprile alle ore 17.00 i fornelli passeranno a Mauro Bonanno del Ristorante “Particolare” di Siena. Sarà poi Maurizio Corridori, chef e direttore di The International Chef Academy of Tuscany, Siena a concludere i cooking show del Festival targato 2019.

Nei giorni della “Nova Eroica” Buonconvento apre le porte dei suoi tesori: sarà possibile visitare il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia, allestito all’interno del meraviglioso palazzo liberty Ricci Soccini e al Museo della Mezzadria Senese, ospitato nei suggestivi spazi seicenteschi di un antico granaio padronale, che raccontano la storia di questo angolo di Toscana.

Il “Festival di Nova Eroica” è un progetto della Pro Loco di Buonconvento. Le informazioni e il programma completo sono disponibili sul sito www.prolocobuonconvento.com

Su Facebook: Nova Eroica oppure Proloco Buonconvento

Per partecipare alla Nova Eroica: informazioni e prenotazioni su www.novaeroica.it

VINUM 2019

VINUM 2019

La Primavera nelle colline piemontesi ha il profumo e il sapore dei grandi vini di Langhe, Roero e Monferrato.Come ogni anno Alba – Città Creativa Unesco per la Gastronomia – ospita Vinum, una meravigliosa occasione, tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, per degustare straordinarie proposte dal mondo del vino del territorio.

Vinum – 43a Fiera Nazionale dei vini di Langhe Roero e Monferrato è la più grande enoteca a cielo aperto d’Italia, appuntamento capace di coniugare cultura street e proposta di alta qualità per lasciarsi conquistare dalle eccellenze enogastronomiche in un coinvolgente e goloso itinerario alla scoperta del centro storico di Alba e delle colline decretate Patrimonio dell’Umanità Unesco, considerate tra le mete imperdibili da Lonely Planet Best in Travel 2019. Grazie alla collaborazione con il Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero, poi, non mancheranno, per gli ospiti e i tanti turisti che soggiorneranno in queste terre durante Vinum, occasioni e agevolazioni particolari. Nel weekend del 27 e 28 aprile sarà ospite ad Alba, Città Creativa Unesco per la Gastronomia, la città francese di Limoges Città Creativa Unesco universalmente conosciuta per la sua porcellana e i suoi smalti.

A Vinum sarà rappresentato il sistema del vino piemontese grazie a Piemonte Land of Perfection che coordinerà la partecipazione dei principali consorzi di tutela del vino del Piemonte.

Piemonte Land of Perfection è il soggetto che si occupa di armonizzare le strategie di promozione dei vini, dell’eccellenza agroalimentare e delle bellezze del Piemonte in tutto il mondo.

 

Raggiungere Vinum sarà ancora più semplice, sostenibile e responsabile grazie al rinnovato accordo con Trenitalia e alla nuova partnership con Bus Company che per l’occasione organizzerà degli speciali bus Torino-Alba andata e ritorno. Per chi acquista un carnet degustazioni sarà incluso nel prezzo un tour sightseeing nelle colline delle Langhe. L’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, organizzatore dell’evento, prosegue la sua collaborazione con l’acqua Valverde, servita rigorosamente in bottiglie di vetro nell’ottica di una maggiore sostenibilità ambientale.

 

Da giovedì 25 a domenica 28 aprile, mercoledì 1° maggio e nuovamente sabato 4 e domenica 5 maggio Vinum si snoda lungo le vie del centro di Alba, in un susseguirsi di scorci affascinanti. I grandi vini rossi delle Langhe come il Barolo, il Barbaresco, il Nebbiolo, i bianchi delle Langhe, i vini del Monferrato, il Roero, il Roero Arneis, il Gavi, il Brachetto d’Acqui, il Dolcetto, l’Asti Spumante secco e dolce, il Moscato d’Asti e l’Alta Langa senza dimenticare le grappe e i distillati del Piemonte sono al centro delle degustazioni proposte dalle 10.30 alle 20.00 presso i banchi di assaggio nella città delle cento torri e sono guidate e curate da esperti sommelier AIS – Associazione Italiana Sommelier della Regione Piemonte.

Le degustazioni, con circa 800 etichette di oltre 400 produttori, sono accessibili attraverso l’acquisto di un carnet e presentate in abbinamento ideale allo Street Food ëd Langa, cibo di strada di eccellente carattere e qualità. 10 punti ristoro – curati dai Borghi di Alba aderenti alla Giostra delle Cento Torri, dall’Accademia Alberghiera di Alba e dall’Associazione Macellai Albesi – dislocati nel centro cittadino offriranno oltre 50 ricette preparate utilizzando i principali presidi territoriali: dal peperone IGP ai formaggi DOP del Piemonte passando per la carne fassona piemontese e le nocciole IGP fino alla Pera Madernassa di Guarene e del Roero. Lo Street Food ëd Langa, servito in monoporzioni, permetterà di degustare le prelibatezze della nostra terra passeggiando per la città e sorseggiando un calice di vino.

La formula di Vinum completa l’esperienza enogastronomica con una serie di interessanti laboratori e convegni sul mondo del vino e dei prodotti d’eccellenza. Saranno 7 i workshop sui formaggi DOP del Piemonte e i vini del territorio grazie all’intervento dell’ONAF – Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio e di esperti sommelier: un’esperienza in cui la conoscenza diventa piacere. La Sala Beppe Fenoglio – già al centro delle esperienze enogastronomiche della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba – ospita gli appuntamenti di Vinum Incontra particolarmente apprezzati nella precedente edizione di Vinum, conoccasioni di approfondimento e presentazioni letterarie per conoscere la storia e la cultura della tradizione vitivinicola. Tra le novità di quest’anno la collaborazione con l’AIS Piemonte per la sezione Vinum Incontra LAB e un interessante incontro a cura di Rastal Italia all’affascinante scoperta dell’importanza della scelta del calice in relazione alla tipologia di vino in degustazione.

Nel Cortile della Maddalena si ripete un esperimento molto riuscito: coniugare il mondo del vino con quello dei bambini. Per tutta la durata della manifestazione Vinum Bimbi è l’area in cui i più piccoli possono scoprire il valore del vino attraverso il gioco. I balocchi di legno, realizzati artigianalmente a km 0 dal Parco Didattico “Le colline di Giuca” presentano in modo innovativo il più antico modo di divertirsi.

Inoltre, sabato 27 aprile e sabato 4 maggio alle 16.30, la Biblioteca Civica “G. Ferrero” organizza due speciali pomeriggi dedicati ai bambini con coinvolgenti letture animate. L’ingresso libero, l’età consigliata è dai 5 anni.

 

Un gradito ritorno anche per VINUMINCANTINA Food&Wine Experience l’esperienza esclusiva ideata per soddisfare le esigenze degli enoturisti e dei gourmet dando loro la possibilità di conoscere i produttori nel luogo in cui nasce il vino. Con VINUMINCANTINAsi ha la possibilità di visitare alcune tra le più importanti cantine di Langhe, Roero e Monferrato selezionate da grandi chef che, al termine del tour, prepareranno uno speciale aperitivo abbinato al vino dell’azienda ospitante. L’esperienza è completa di un servizio navetta con andata da Piazza Medford ad Alba dalle ore 15.30 o 16.30 e ritorno nello stesso luogo tra le 18.30 e le 19.30.

L’arte si affianca all’enogastronomia grazie alle mostre di Vinum: il Palazzo Mostre e Congressi ospita “In loco logo” a cura di Acqua di Cherasco dove “Il luogo diventa parola e la parola si trasforma in profumo”.  L’installazione, che ci invita a giocare e ad annusare il nostro territorio, parte dall’assunto che esista una cultura di territorio capace di emozionare e che possa trovare espressione nel patrimonio olfattivo che abbiamo a disposizione.

Il Palazzo Banca d’Alba ospita l’esposizione Platform. Best Italian Interior Design Selection:29 totem che presentano ciascuno 3 progetti architettonici di design di interni selezionati dalla prestigiosa rivista Platform, tra oltre 400 candidature proposte alla redazione di Platform Architecture and design. L’evento sottolinea il costante legame fra la Città di Alba, le sue principali manifestazioni organizzate dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, e il design.

 

Tantissima musica per tutti i giorni di Vinum: dalle 11 alle 16 il Cortile della Maddalena sarà animato dall’International Jazz Day Unesco a cura dell’associazione Milleunanota, realtà musicale che quest’anno festeggia il decimo compleanno. Dal jazz allo swing con incursioni nel mondo del blues si arriva al concerto di gala del 28 aprile nella Chiesa di San Giuseppe con Braxophone5et: da New Orleans alla musica contemporanea. Chi acquista un carnet degustazione avrà diritto ad un ingresso gratuito al concerto serale.

Sabato 27 e domenica 28 aprile Vinum va…al Golf! Nell’incantevole Golf Club di Cherasco si associano 18 vini per 18 buche”, una speciale degustazione di vini Dolcetto d’Alba DOC, Dolcetto di Diano d’Alba DOCG, Dolcetto di Dogliani DOCG, in onore del tipico vitigno piemontese, nell’anno a lui dedicato. Un importante connubio tra il golf e il Dolcetto vestito a festa per l’occasione con una speciale etichetta commemorativa che celebra i 40 anni della DOC. E per chi vuole lanciarsi nel meraviglioso mondo del golf la prova di “putting green” è inclusa.

Nei giorni di Vinum, inoltre, sarà possibile partecipare a visite guidate della città, mostre e appuntamenti dedicati a tutta la famiglia. La manifestazione è inserita all’interno del ricco calendario della Primavera di Alba, il grande contenitore di eventi che avvengono dalla fine di marzo all’inizio dell’estate nella capitale delle Langhe.

«Vinum è un appuntamento che contribuisce, grazie alla collaborazione e all’intervento di Piemonte Land of Perfection e dei consorzi di tutela piemontesi, a valorizzare lo straordinario patrimonio enologico della nostra Regione», dichiara la Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Liliana Allena. «La presenza dell’intero sistema di promozione vinicola del Piemonte fa sì che Vinum sia uno dei principali appuntamenti del territorio per gli appassionati del mondo del vino. Ogni anno in Primavera turisti dall’Italia e dall’estero colgono l’occasione per scoprire e degustare nuove etichette e produttori emergenti accanto ai più noti vini piemontesi. Si confermano i consolidati appuntamenti delle passate edizioni cercando di migliorare i servizi e la qualità dell’offerta. Se, come diceva Mario Soldati, “Il vino è la poesia della terra” la nostra missione è quella di coniugare al meglio questi due soggetti: il vino, grazie alle degustazioni di altissimo livello a cura di sommelier AIS, e la nostra terra, patrimonio dell’umanità Unesco, rappresentata nei banchi d’assaggio e meta dei visitatori grazie a VinumInCantina -Food&Wine Experience. Saranno moltissime le occasioni di approfondimento esperienziale grazie ai laboratori di VinumIncontra nella bella Sala Beppe Fenoglio, alle mostre dedicate al nostro patrimonio olfattivo e al design, tema a cui l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba è particolarmente legato. Come ogni anno VinumBimbi garantisce ai bambini, i fruitori del domani, uno spazio libero e gratuito in cui apprendere attraverso il gioco il valore che il vino rappresenta per il territorio. Il nostro pubblico è giovane, attento e preparato, ma anche consapevole e responsabile. Per andare incontro alle esigenze di tutti abbiamo stretto un accordo con Trenitalia e con Bus Company affinchè l’unico pensiero per chi giunge ad Alba nei giorni di Vinum sia la gioia di scegliere tra i tanti appuntamenti in programma».

«Vinum è la nostra più grande manifestazione turistica di primavera – sottolineano il sindaco di Alba Maurizio Marello e l’assessore a Cultura, Turismo e Manifestazioni Fabio Tripaldi  –  Da quando l’abbiamo voluta nelle piazze pochi anni fa, il successo della kermesse è esponenzialmente aumentato, in termini di presenze. Vinum, inoltre, è uno dei progetti interni al riconoscimento Unesco Creative City of Gastronomy conferito alla nostra città nel 2017. Grazie a questo, nell’ultimo anno abbiamo lavorato molto sulla promozione dei nostri prodotti enogastronomici, attraverso incontri, dialoghi e scambi con altre città mondiali. Proprio quest’anno avremo ospite a Vinum, Limoges, città francese Unesco Creative City per l’artigianato e le tradizioni popolari, per evento tra l’enogastronomia e le famose ceramiche».

«La presenza di Piemonte Land of Perfection al cartellone di eventi della Primavera di Alba è gradita e doverosa – commenta Filippo Mobrici, Presidente di Piemonte Land of Perfection -. Come soggetto che rappresenta l’immenso patrimonio enologico piemontese abbiamo il dovere di sostenere tutte le esperienze in cui si sviluppano politiche promozionali sinergiche tra territori e prodotti tipici. L’auspicio è che la città di Alba sia soltanto il punto di partenza per le migliaia di enoappassionati che la visiteranno nei mesi a venire. Il Piemonte del vino offre infatti innumerevoli esperienze, tutte caratterizzate da una grande qualità enoica e gastronomica».

 

La43a Fiera Nazionale dei vini di Langhe Roero e Monferrato VINUM è a cura dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, che ogni anno organizza la prestigiosa kermesse dedicata al “Tuber magnatum Pico”. Quest’anno la 89a edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba si terrà dal 5 ottobre al 24 novembre 2019.

 Cs utilit 2019 convertito
 Cs vinumincantina e programma 2019 convertito

Leonardo e il vino

Leonardo e il vino

Presentato al Vinitaly 2019 il progetto “Leonardo Genio del vino”, un progetto culturale dalle molte sfaccettature voluto dalla società Leonardo da Vinci spa, che vede rinascere i vini prodotti secondo le indicazioni del più grande Genio della storia d’Italia.

Nell’anno delle celebrazioni Leonardiane sono state raccontati  in anteprima a Verona i risultati del lavoro di ricerca, indagine e analisi, nato dalla scoperta di un lato inedito di Leonardo come winelover winemaker e del suo interesse per la produzione di un vino perfetto attraverso l’utilizzo di un “frutto uva perfetto ed una trasformazione enologica tale da traslare assolutamente integro nel vino il suo nativo contenuto di succo e d’aroma, dalla coltivazione della vigna alla vinificazione stessa”.

Nel progetto sono stati coinvolti studiosi ed enologi come Alessandro Vezzosi, importante cultore di Leonardo Da Vinci, che ha setacciato la letteratura leonardiana, dedotto il suo rapporto con la natura, l’agricoltura e il mondo del vino, e Luca Maroni, noto analista sensoriale, che ha tradotto le indicazioni di Leonardo in un metodo a cui riferire le tecniche odierne nel libro “Leonardo Da Vinci e il vino”.

Tra le tante proposte del progetto: un documentario dedicato al rapporto tra Leonardo e il vino con la regia di Marco Carosi e prodotto da Giovanni Storaro; una giornata tutta  dedicata a Leonardo proprio nel suo borgo natale di Vinci (Città del Vino); due musei a Vinci per raccontarne la grandezza ed il legame con “il vino, il divino licore dell’uva”; ll nuovo spazio espositivo all’interno di Villa da Vinci (già Fattoria Montalbano) “Leonardo da Vinci e il Rinascimento del vino” curato da Alessandro Vezzosi in cui, tra reperti, opere d’arte e la riproduzione dei congegni, sono esposti alcuni frammenti della vite originale ritrovata nel 2008 a Milano nella casa degli Atellani.

Asolo Wine Tasting 2019

Asolo Wine Tasting 2019

Il Consorzio Vini Asolo Montello si prepara per l’ottava edizione dell’Asolo Wine Tasting, il banco d’assaggio in programma domenica 5 maggio 2019 dalle 10.00 alle 19.00 a Palazzo Beltramini di Asolo, cittadina annoverata tra i borghi più belli d’Italia.
In degustazione ci sarà l’Asolo Prosecco Superiore DOCG nelle sue diverse versioni, come ad esempio l’Extra Brut – Asolo è l’unica denominazione che può definire questa tipologia nelle bottiglie prodotte con la DOCG – ed il Col Fondo, il Prosecco rifermentato in bottiglia e senza sboccatura, come da tradizione di queste zone. Spazio anche ai rossi del territorio, come la Recantina DOC, vitigno praticamente scomparso all’inizio del Novecento e recuperato grazie a un lavoro di ricerca seguito dal Consorzio, e il Montello DOCG, ottenuto dal classico taglio tra Merlot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, vitigni internazionali che in questi luoghi assumono un’identità ben precisa. Vini, quelli dei Colli di Asolo e del Montello, che nascono in luoghi in cui è tutelata la biodiversità, dove la vite e altre coltivazioni convivono con boschi e fonti d’acqua, disegnando un paesaggio unico.
Nello stesso weekend Asolo ospiterà anche Fucina del Gusto, rassegna gastronomica dedicata alle eccellenze locali, che con Asolo Wine Tasting ha in comune la volontà di valorizzare il territorio dell’Asolo Montello e i suoi prodotti.
Info: www.asolomontello.it

INFO IN BREVE | Asolo Wine Tasting 2019
Data: domenica 5 maggio 2019
Orario: dalle 10.00 alle 19.00
Luogo: Sala Consiliare di Palazzo Beltramini, Asolo (Treviso)
Ingresso: 10 euro, 5 euro con l’acquisto del biglietto de La Fucina del Gusto
Info: www.asolomontello.it

Vespaiolona 2019

Vespaiolona 2019

Venerdì 21 giugno 2019, torna la Vespaiolona, nella notte più corta dell’anno, la notte bianca e rossa tra le cantine della DOC Breganze. L’appuntamento organizzato dall’associazione Strada del Torcolato e dal Consorzio Tutela Vini DOC Breganze, giunto alla dodicesima edizione, vedrà coinvolte quest’anno 12 cantine.
A partire dalle 19.30 di venerdì e fino alle 2.00 di sabato mattina, in ogni cantina i visitatori potranno assaggiare i vini prodotti dalle aziende accompagnati da diverse proposte gastronomiche, che andranno dai piatti della tradizione a proposte più internazionali. Il tutto accompagnato da ottima musica dal vivo e spettacoli di intrattenimento. I visitatori potranno scoprire così le diverse espressioni di Vespaiolo, il vino autoctono di Breganze nelle varianti fermo e spumante, i rossi bordolesi che così bene si sono acclimatati in questa zona e il dolce Torcolato.
Le Cantine coinvolte quest’anno sono: Cà Biasi di Dalla Valle Innocente, Cantina Beato Bartolomeo da Breganze, Col Dovigo, IoMazzucato, La Costa, Le Colline di Vitacchio Giampietro, Le Vigne di Roberto, Maculan, Miotti Firmino, Transit Farm, Vigneti dell’Astico e Vitacchio Emilio. Un servizio di bus navetta garantirà il collegamento tra la piazza centrale di Breganze e le diverse cantine, mentre il traffico privato sarà bloccato sulle strade interessate. Il servizio e l’accesso alle cantine sarà riservato ai possessori del kit-pass acquistabile in prevendita online a partire dal 4 giugno, sul sito www.vespaiolona.it. Per motivi di sicurezza, la partecipazione alla Vespaiolona è a numero chiuso.
Per informazioni contattare la Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze chiamando lo 0445-300595 o scrivendo a stradadeltorcolato@gmail.com

INFO IN BREVE | Vespaiolona
Quando: venerdì 21 giugno 2019
Dove: Cantine della DOC Breganze (VI)
Orario: dalle 19.30 di venerdì 21 alle 02.00 di sabato 22 giugno
Parcheggio: gratuito
Costo: 25€ comprensivo di bus navetta per le cantine, bicchiere, tracolla portabicchiere, pass e sei assaggi di vino DOC Breganze. Non verranno somministrati alcolici ai minori di 18 anni, per i quali non è richiesto l’acquisto del kit-pass

VII edizione di “Arvisionende In Chintina”

VII edizione di “Arvisionende In Chintina”

Il prossimo 4 maggio si svolgerà a Benetutti la settima edizione di “Arvisionende In Chintina”, a cura dell’associazione Confraternita dell’Arvisionadu di Benetutti con il patrocinio del Comune. La Confraternita, nata nel 2012 per promuovere e valorizzare l’omonimo vitigno, organizza la manifestazione dall’anno della sua fondazione e ne fa il suo principale appuntamento annuale.

L’idea è nata con il duplice intento formativo per i produttori e promozionale per il prodotto vino. La giornata prevede infatti una parte didattica durante la quale i vini dei produttori locali vengono sottoposti a valutazione frontale di tecnici ed esperti degustatori con conseguenti consigli tecnico pratici sulla gestione del vino e del vigneto.

L’evento, che rientra nel complesso progetto di valorizzazione delle produzioni agroalimentari del territorio, nonché della biodiversità viticola, punta inoltre alla promozione della realtà vitivinicola del Comune di Benetutti concentrando l’attenzione sul vitigno autoctono Arvisionadu.

In questa edizione, per dare ampio respiro all’esaltazione delle produzioni vitivinicole minori, sono stati coinvolti anche altri produttori della Sardegna, che contribuiranno alla giornata raccontando la loro esperienza aziendale e mettendo in degustazione i propri vini.

Torna il “Festival di Nova Eroica”

Torna il “Festival di Nova Eroica”

La bellezza della fatica incontra la bellezza del territorio: dal 26 al 28 aprile 2019 a Buonconvento (Siena) si rinnova l’appuntamento con il “Festival di Nova Eroica” un calendario che propone un’esperienza all’insegna dello sport e della cultura. Voluto e organizzato dalla Pro Loco di Buonconvento, Il festival ospita la “Nova Eroica”, format ciclistico firmato Eroica che permette a tutti i tipi di bici (da quelle vintage a quelle al carbonio o quelle in alluminio) di percorrere un tratto dello storico tragitto che si snoda tra le strade bianche di una delle terre più belle del mondo.

Race, Ride, Relax è l’invito di questa edizione: a Nova Eroica infatti, si corre per vincere (Race), in un territorio magnifico (Ride) godendo dell’enorme patrimonio di bellezza e gusto che caratterizza il mondo Eroica (Relax). Tra le novità sabato 27 riservate ai ciclisti, la corsa per i giovanissimi e Nova Eroica Family, l’evento a pedali studiato per le famiglie.

Ma la tre giorni sarà occasione di festa non solo per chi ama i pedali: il “Festival di Nova Eroica” infatti proporrà tanti appuntamenti per grandi e piccini, a partire dal “Mercato nel borgo”, un curioso viaggio alla scoperta di piccoli produttori ed artigiani che nel caratteristico centro storico toscano (via Soccini e via Roma), racconteranno l’eccellenza dei prodotti toscani e italiani. Piazza Matteotti si trasformerà invece in un vero e proprio paradiso dei golosi con il “Ristorante di Strada” ideato dai ristoratori di Buonconvento che proporranno le loro specialità a pranzo e cena mentre i bar del paese offriranno i loro aperitivi accompagnati da musica.

Il programma sarà scandito da numerosi momenti di intrattenimento e divertimento. Tornano gli incontri con i grandi protagonisti dello sport: venerdì 26 aprile alle ore 21.00 nel Teatro Comunale di Buonconvento, sarà presentato il libro di Auro Bulbarelli e Giampiero Petrucci “Coppi per sempre”, 530 pagine e quasi 2000 foto (moltissime delle quali inedite) che rendono omaggio al grande campione nel centenario della nascita di Fausto Coppi. Con l’autore Auro Bulbarelli, giornalista e direttore di Rai Sport, interverrà Giancarlo Brocci ideatore e anima dell’Eroica.

Tornano anche gli amatissimi cooking show in teatro presentati dalla giornalista Annamaria Tossani, con chef e maestri pasticceri che proporranno al pubblico alcuni loro piatti più particolari. Sabato 27 aprile alle ore 17.00 Shady Hasbun (Chef Shady) e Michele Vitale (Ristorante “da Michele” di Siena) realizzeranno una loro creazione a quattro mani e, a seguire (ore 18.00), Antonio Lisciandro (“Carabè”, L’Officina del Gelato – Terranuova Bracciolini) proporrà una trilogia del suo celeberrimo gelato che racconta la migliore tradizione siciliana. Domenica 28 aprile alle ore 17.00 i fornelli passeranno a Daniel Calosci del Ristorante “Particolare” di Siena. Sarà poi Maurizio Corridori, chef e direttore di The International Chef Academy of Tuscany, Siena a concludere i cooking show del Festival targato 2019.

Nei giorni della “Nova Eroica” Buonconvento apre le porte dei suoi tesori: sarà possibile visitare il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia, allestito all’interno del meraviglioso palazzo liberty Ricci Soccini e al Museo della Mezzadria Senese, ospitato nei suggestivi spazi seicenteschi di un antico granaio padronale, che raccontano la storia di questo angolo di Toscana.

Il “Festival di Nova Eroica” è un progetto della Pro Loco di Buonconvento. Le informazioni e il programma completo sono disponibili sul sito www.prolocobuonconvento.com – Su Facebook: Nova Eroica oppure Proloco Buonconvento. Per partecipare alla Nova Eroica: informazioni e prenotazioni su www.no vaeroica.it

by Transposh - plugin di traduzione per wordpress